Il Centro Socio Educativo

Il Centro Socio Educativo della Cooperativa Lambro così come previsto dalla DGR n.   VII/20763 del 16 febbraio 2005,  è un servizio educativo diurno, rivolto a persone con disabilità di grado medio-grave,  che non necessitano di assistenza sanitaria. E’ autorizzato al funzionamento secondo la C.P.E n. 126 del 25/09/2013

Gli interventi socio-educativi e socio-animativi sono finalizzati:

  • allo sviluppo dell’ autonomia personale;
  • alla socializzazione;
  • al mantenimento del livello culturale;
  • alla strutturazione di interventi propedeutici all’inserimento nel mercato del lavoro.

Il Cse della cooperativa Lambro ha una disponibilità di accoglimento di 32 utenti, la cui provenienza non ha limiti di territorio.

La frequenza può essere part-time o full-time, in relazione alle caratteristiche di ciascun utente.

Lo staff tecnico e di interventi generali è composto da:

  • 1 responsabile del servizio – Educatore Professionale-
  • 1 coordinatrice delle attività educative – Educatore Professionale –
  • 7 educatori professionali
  • 1 responsabile tecnico del laboratorio di Assemblaggio
  • 1 impiegata amministrativa
  • 1 operaio /autista
  • 1 addetta alle pulizie
  • Allo staff si aggiungono consulenti con professionalità diverse a supporto dello stesso per esigenze di natura psicologica/formativa, tecnica applicativa ecc.
  • 50 volontari che si occupano di varie attività distribuite nel corso della giornata.

Il CSE risponde ai requisiti strutturali definiti dalla norma vigente. In particolare  occupa uno stabile di 300 mq, suddiviso al suo interno come segue:

  • 1 laboratorio di assemblaggio, al quale è annesso un magazzino
  • 2 locali per lo svolgimento delle attività educative ed espressive
  • zona uffici
  • locale ristoro
  • servizi igienici e spogliatoi

GLI UTENTI

 Il cse Lambro è destinato  a persone adulte disabili che:

  • hanno terminato il percorso scolastico/formativo;
  • pur non presentando i requisiti necessari ad un inserimento lavorativo nell’immediato, posseggano abilità e potenzialità da sviluppare per raggiungere un’autonomia possibile.
  • sono fuoriuscite dal circuito lavorativo.

Il Percorso educativo

Il progetto Educativo Individualizzato  (PEI)

Le finalità generali del CSE sono realizzate attraverso la progettazione individualizzata degli interventi socio-educativi.

Per ogni utente inserito nel CSE, all’inizio dell’ anno formativo, l’èquipe educativa, in collaborazione con l’ente inviante, elabora un PROGETTO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO, ( PEI) nel quale vengono definiti:

  • la finalità e gli obiettivi specifici dell’inserimento,
  • le attività proposte
  • le modalità di valutazione del percorso in atto.

Il PEI viene condiviso con l’utente e con la sua famiglia, attraverso la stesura di un contratto sottoscritto da entrambi, poiché si ritiene fondamentale il coinvolgimento diretto delle persone con disabilità nella definizione del proprio percorso di crescita.

COINVOLGIMENTO DELLA FAMIGLIA

L’intervento educativo rivolto agli utenti con disabilità non può prescindere dal coinvolgimento della loro famiglia, luogo privilegiato in cui le persone sono cresciute  e  si sono formate e dove vengono riportate le esperienze vissute nella quotidianità.

Per questo motivo, si presta particolare cura al dialogo con i familiari, con i quali si vuole condividere l’intero percorso socio-educativo dell’utente.

Le attività

Le attività educative si realizzano attraverso la proposta di laboratori che  sono per l’èquipe educativa strumenti attraverso i quali dare vita ai Progetti Educativi Individualizzati.

I laboratori realizzati sia nei locali del CSE che sul territorio, si distinguono per le diverse finalità che perseguono:

  • formativi/ educativi
  • occupazionali/produttivi
  • espressivi
  • di cura del benessere psicofisico (piscina, palestra, calcio)
  • di integrazione sociale, il cui obiettivo principale è quello di favorire la creazione di una serie di relazioni nella comunità di riferimento del soggetto all’interno della quale possono svolgere semplici mansioni che gli permettono di percepirsi come “utili” per la comunità stessa.

Inoltre, accanto alla programmazione ordinaria delle attività,  il servizio promuove progetti sperimentali, ideati in collaborazione con altre realtà sociali del territorio, per rispondere a nuove esigenze espresse dagli utenti (es. avvicinamento alla residenzialità).

La  Giornata tipo dell’utente

A titolo esemplificativo, esponiamo qui di seguito una descrizione  generale della giornata tipo:

8:30 Ingresso

8:30 – 9:30 Accoglienza

9:30 -12:00  Attività educative

12:00 – 13:00  Pausa pranzo

13:00 – 16:30 Attività educative

16:30 Uscita 

Orario di apertura  e modalità di frequenza

Il Centro è aperto dal lunedì la venerdì dalle ore 8:30 alle ore 16:30 per non meno di 47 settimane all’anno.

La frequenza può essere a part – time, a tempo pieno, con tempi calibrati sul progetto educativo individuale concordato con l’ente inviante..

Modalità di accesso

Gli utenti possono accedere al nostro CSE esclusivamente attraverso la segnalazione del Servizio Sociale del comune di residenza, che mantiene la titolarità della presa in carico dell’utente. Dopo un primo incontro di presentazione del caso da parte dell’operatore sociale di riferimento, l’èquipe educativa valuta se il nostro servizio è idoneo a rispondere ai bisogni dell’utente segnalato. Le fasi successive alla segnalazione si sviluppano attraverso momenti di confronto che vedono coinvolti anche l’utente e la  sua famiglia.

Dimissioni

I percorsi educativi vengono rinnovati di anno in anno a seguito della valutazione degli obiettivi raggiunti e dei bisogni ancora presenti

Le dimissioni dal nostro servizio possono verificarsi per i seguenti motivi:

  • decisione dell’utente e /o della famiglia.
  • decisione del servizio condivisa con l’ente inviante, con l’utente e la sua famiglia.

L’èquipe educativa

L’équipe Educativa, è formata da 1 coordinatrice e da 7 educatori professionali.

  • L’attività dell’èquipe educativa si completa attraverso confronti periodici di valutazione e programmazione dell’attività.

L’équipe educativa e/o il singolo educatore nel corso dell’anno  partecipano a corsi di formazione su  specifiche tematiche socio-educative, proposte dagli stessi e/o contenute nel Piano Formativo annuale deciso dal CdA.

Volontari

Il CSE della Cooperativa Lambro può contare sul supporto di numerosi volontari che affiancano gli educatori nella conduzione delle attività, rivelandosi per gli utenti un’importante occasione per socializzare e ampliare le relazioni personali e per l’intera organizzazione del servizio un irrinunciabile valore aggiunto alla mission dell’ente.

 Costi

Il costo della frequenza è sostenuto dagli enti invianti tramite convenzione ed è definito dai costi generali, dal rapporto educatore /utente e dal numero di ore frequentate.

La retta può subire aumenti, legati soprattutto all’aumento dell’indice ISTAT (su base annuale).

  • Dal costo della retta sono esclusi:
  • l’eventuale costo del pasto e del trasporto, così come citato nelle diverse convenzioni,
  • tutte le attività che prevedono il pagamento di un biglietto per l’ingresso nelle strutture esterne in cui si svolgono.